La somma di denaro depositata su un conto corrente cointestato con un soggetto estraneo al reato può essere interamente sequestrata

Nel caso di conto corrente cointestato, la presenza sullo stesso di somme di esclusiva proprietà di un terzo estraneo al reato non osta all’operatività del sequestro preventivo, poiché la cautela penale prevale sulle regole civilistiche.

from Brocardi.it – Notizie Giuridiche https://ift.tt/2BATo4q